mercoledì 1 ottobre 2014

E ora Napoli torni a votare





E, ora, si torni a votare.

E i partiti diano ai cittadini la possibilità di votare persone competenti e oneste, che abbiano la forza e il coraggio di affrontare con serietà gli immani problemi di Napoli.

E il Pd, il più grande partito nazionale, non faccia come nel 2011, quando la sua insipienza costrinse tanti a votare, obtorto collo, il sindaco ora sospeso.


Aggiunto il 2 ottobre:

Sulla vicenda del sindaco sospeso, mi sembra di particolare interesse questo articolo di Antonio Menna, che mette bene in rilievo  il tuttora drammatico e molto preoccupante vuoto, a Napoli (aggiungerei: e non solo) di proposta politica:


Nessun commento:

Posta un commento